CASTELLO DI SAN PELAGIO E MUSEO DEL VOLO

Dal 1970 il Castello di San Pelagio, abitato dai Conti Zaborra da oltre tre secoli, è stato restaurato e trasformato, pur mantenendo le sue funzioni abitative, agricole e di accoglienza. È nato così il complesso che comprende casa, giardini, ristorante e museo. Inaugurato nel 1980, quest’ultimo ripercorre l’intera storia del volo umano facendo perno sull’impresa che D’Annunzio compì durante la Prima Guerra Mondiale, alla quale è dedicata la parte principale dell’esposizione. È possibile visitare l’appartamento in cui ha saltuariamente soggiornato il Vate tra il 1917 e il 1918, la sala dove si svolse l’ultima riunione prima del volo su Vienna, nonché la mensa della 87^ Squadriglia allestita nelle vecchie cucine del castello.
Di notevole interesse è il giardino storico che ospita esemplari originali di aeroplani ed elicotteri, nonché mille rose di trecento varietà diverse. Molto suggestivo il parco con il Viale “9 agosto 1918″ in prossimità del campo di volo, il Labirinto del Minotauro legato al mito di Icaro, il Labirinto del “Forse che si Forse che no” dedicato a Gabriele D’Annunzio e il percorso con i “Miti del volo nel mondo”.

Per ulteriori informazioni clicca qui.